La storia di Casamassima

Estratto dall'opera di Sante Montanaro, "Casamassima nella storia dei tempi" volumi I, II, III, IV, Bari - edizioni Levante 1994, 1997, 2000.

Indice del documento

  1. Testimonianze preistoriche;
    • I menhir o pietrefitte;
    • Le specchie;
    • Il paesaggio carsico.
  2. La storia di Casamassima;
    • Casamassima e il suo presunto fondatore: un Generale della famiglia Massimi;
    • Casamassima, il suo nucleo umano originario e l'habitat del suo territorio, prima dei suoi documenti scritti più antichi, la carta venditionis del 962 d.C. e la carta venditionis et obligationis del 1022 d.C;
    • Casamassima e la famiglia dei Massimi che ebbe il patriziato di Bari;
    • La carta venditionis del 962 d.C. e la carta venditionis et obligationis del 1022 d.C;
    • L'origine dei feudi e il conte Guido da Venosa, 1° feudatario di Casamassima al tempo dei Normanni;
  3. Il possesso del feudo di Casamassima attraverso i secoli.
    • Il feudo imperiale di Casamassima con gli Imperatori svevi Enrico VI, Federico II e Corrado IV;
    • Fasti e nefasti del feudo di Casamassima sotto gli Angioini;
    • Gli Aragonesi e il feudo di Casamsssima nelle mani degli Acquaviva d'Aragona e dei Centurione;
    • Dalla devoluzione al fisco nel 1608, il feudo di Casamassima passa all'ebreo portoghese Michele Vaaz e ai suoi successori;
    • Casamassima nel XX secolo

Scarica il documento

Categoria: Il Comune