"MORO MARTIRE LAICO": APPUNTAMENTO IL 27 APRILE ALLE UFO

L’onorevole Gero Grassi in città attraverso un progetto della Regione Puglia

Casamassima ricorda Aldo Moro. E lo fa attraverso un incontro, dal titolo ‘Moro martire laico’, in programma il 27 aprile prossimo, alle 19, all’auditorium delle Officine Ufo, in via Amendola 28. L’iniziativa, promossa dalla Regione Puglia e dall’onorevole Gero Grassi, tramite il settore biblioteca e comunicazione istituzionale della Regione - d’intesa con l’Anci (associazione nazionale Comuni d’Italia) – intende mantenere viva la memoria e diffondere il pensiero del pugliese Aldo Moro.

Costituente dal 1946 al 1948, deputato dal 1948 al 1978, ministro della giustizia, della pubblica istruzione, degli esteri, e presidente del Consiglio dei ministri, Aldo Moro rimase vittima del terrorismo nella primavera del 1978.

Questa figura importante per la storia d’Italia ha lasciato tracce vive anche a Casamassima: nei primi anni ’60, infatti, fu proprio Aldo Moro – che più volte ha fatto visita in città – a inaugurare la scuola media di via Leopardi, assieme al sindaco dell’epoca Onofrio Fiermonte.

Qualche anno dopo la morte del politico, giurista e accademico originario di Maglie, in provincia di Lecce, il consiglio comunale di Casamassima deliberò di intitolare a Moro la piazza principale cittadina, fino a quel momento denominata piazza Municipio.

Il progetto ‘Moro martire laico’ che sarà proposto alle Officine Ufo ha l’obiettivo di far conoscere il ruolo di Moro nella Costituente, negli anni in cui si confrontò anche con i pugliesi Giuseppe Di Vittorio, sindacalista della Cgil di Cerignola, Ruggero Grieco, sindacalista foggiano, Giuseppe Codacci Pisanelli, rettore dell’università di Lecce e Giuseppe Grassi, professore universitario di Martano, nel leccese.

Dall’incontro di queste figure furono poste le basi rispetto a grandi temi della Costituzione repubblicana, approvata il 22 dicembre 1947 ed entrata in vigore l’1 gennaio 1948.

L’appuntamento in programma a Casamassima rientra in un vasto calendario di incontri sostenuto dalla Regione Puglia.

“Quando sono venuta a conoscenza della possibilità di ospitare a Casamassima l’onorevole Gero Grassi e il progetto riguardante Aldo Moro – osserva l’assessore a cultura e pubblica istruzione, Azzurra Acciani – entusiasta, mi sono subito adoperata affinché l’incontro si concretizzasse. Ritengo che approfondire il pensiero e il profilo di Aldo Moro, attraverso lo studio e la testimonianza diretta dell’onorevole Gero Grassi, possa rappresentare un’opportunità unica di crescita per la coscienza e lo spirito critico della nostra comunità”.

Categoria: Notizie