Il Presepe vivente nel borgo antico

27 – 28 – 29 dicembre 2013

Ingresso da Piazza A.Moro dalle ore 18,00 alle oore 22,00

L'Oratorio "Pier Giorgio Frassati" della Chiesa Matrice di Casamassima (Ba) organizza "Il presepe vivente nel borgo antico", giunto quest'anno alla sua ottava edizione.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Casamassima, dalla Provincia e dalla Regione Puglia, si svolgerà nei giorni 27, 28 e 29 dicembre a partire dalle ore 18.00 nel centro storico del comune di Casamassima e si caratterizzerà per la presenza di circa 200 figuranti e di più di 30 rappresentazioni emblematicamente collocate in punti del 'Paese vecchio' dall'intensa carica suggestiva.

"Un pozzo di speranza per chi nasce o vive alla periferia della storia", sarà questo il tema d'ispirazione diocesana del presepe 2013 che, immerso in un'atmosfera in cui a mescolarsi tra di loro saranno i valori ispirati alla cristianità ed in particolare al Santo Natale, consentirà a tutti i visitatori un vero e proprio salto nel passato, grazie agli elementi religiosi e tradizionali di cui sarà intriso.

La rappresentazione, narrando gli eventi miracolosi accaduti più di duemila anni fa nella città di Betlemme, ne riprodurrà le ambientazioni, i costumi arabeggianti e curati nel dettaglio, gli antichi mestieri, grazie ad artigiani e contadini che realizzeranno dal vivo ed esporranno al pubblico manufatti e prodotti della nostra terra, i dialoghi, inseriti in vere e proprie scene recitate che sapranno certamente accrescere il pathos dei luoghi allestiti per l'occasione e rendere coinvolgente la visita che, tenuta da guide preposte, culminerà nella splendida cornice dell'atrio del "Chiostro di Santa Chiara".

L'ex plesso monastico, soppresso dopo l'Unità d'Italia ed in seguito adibito a carcere, scuola, cine-teatro e abitazione, costituisce il più rappresentativo edificio del borgo antico di Casamassima.

"Il presepe vivente nel borgo antico" ormai da anni riveste un ruolo centrale per la comunità casamassimese e non.

Ispirandosi a valori cristiani, contribuisce alla crescita morale dei suoi partecipanti, si inserisce a pieno titolo nel percorso spirituale compiuto nel periodo natalizio dai pellegrini che lo visitano e rende possibile l'avvio di un percorso orientato alla rivalutazione delle bellezze artistiche del nostro territorio.

A confermarlo è il bilancio conclusivo delle passate edizioni dell'iniziativa che riferisce di migliaia di visitatori provenienti non solo da tutta la Puglia ma anche da altre regioni italiane.

Per informazioni ed eventuali prenotazioni è possibile contattare l'Ufficio stampa dell'evento al numero 370 1162200.

Locandina

Categoria: Notizie