Servizio Civico Comunale

Approvazione Avviso Pubblico

Il Comune di Casamassima, con delibera di G.C. n. 91 del 01.07.2016, al fine di assicurare misure di sostegno economico in forma mirata rispetto alle cause e alle condizioni di fragilità economica e sociale di nuclei familiari in stato di bisogno in chiave antiassistenzialistica, istituisce, in favore dei cittadini residenti nel Comune di Casamassima, un intervento di contrasto alla povertà, che si sostanzia in un Servizio di volontariato di pubblica utilità, cd. “SERVIZIO CIVICO COMUNALE”, a fronte del quale viene riconosciuto un contributo economico di natura socio-assistenziale.  

Destinatari e requisiti d’accesso:

- residenza nel Comune di Casamassima;
- età non inferiore ai 18 né superiore ai 65 anni (al momento della scadenza dell’avviso pubblico);
- idoneità e abilità al lavoro;
- valore Isee inferiore o pari ad €6.000,00

Non potrà svolgere il Servizio più di un componente per nucleo familiare; non saranno, inoltre, ammessi i cittadini che già beneficiano di programmi di inserimento lavorativo sostenuti da altri finanziamenti pubblici, anche se l’agevolazione sia stata corrisposta ad un altro componente del suo stesso nucleo familiare. 

Alla domanda, da formulare secondo la modulistica disponibile presso il Servizio sociale comunale o scaricabile in questa pagina, dovrà essere allegata, pena l’esclusione, la seguente documentazione:

- copia dell’attestazione ISEE in corso di validità o relativa dichiarazione sostitutiva, ai sensi del DPR 445/2000 e s.m.i., riportante il numero della DSU, la data di sottoscrizione e il valore Isee;
- copia di un documento di riconoscimento in corso di validità e copia del codice fiscale;
- eventuale altra documentazione utile a comprovare particolari condizioni di disagio (separazione – detenzione – patologie sanitarie – handicap – sfratto…).

Modalità di presentazione della domanda: I cittadini in possesso dei requisiti richiesti potranno presentare domanda di ammissione al Servizio Civico ENTRO le ore 12,00 del giorno 29.07.2016 presso l’Ufficio del Protocollo Generale, sito alla Via Vincenzo Savino n. 2.  

Scarica l'avviso pubblico
Scarica la domanda di partecipazione 


 RIPARTE IL SERVIZIO CIVICO COMUNALE

Prenderà il via il 10 ottobre prossimo la seconda esperienza del servizio civico comunale, il progetto di inclusione sociale e lavorativa promosso dall'amministrazione e dall'assessorato ai servizi sociali guidato da Antonietta Spinelli. L'iniziativa, che nel recente passato ha già vissuto una prima tappa che ha portato risultati positivi, adesso si avvia verso un nuovo passo di questo cammino. Trenta sono le persone impegnate in questa nuova fase di questa progettualità. Persone che sono state individuate a far parte del servizio dopo aver presentato apposita domanda. E cittadini casamassimesi che adesso saranno impiegati in interventi sul territorio, nella cura e piccola manutenzione del verde, delle scuole, del cimitero o di palazzo Monacelle, per 15 ore al mese, per quattro mesi l'anno, con un compenso di 10 euro l'ora, per un totale di 150 euro mensili a testa.

Tutti i partecipanti al servizio civico comunale sono stati divisi in quattro differenti gruppi di lavoro, che si occuperanno rispettivamente della piccola manutenzione delle scuole e delle annesse aree verdi, del verde pubblico comunale, della pulizia e della cura delle aree cimiteriali, della pulizia degli ambienti e del controllo della biblioteca comunale e di palazzo Monacelle. Le quattro squadre di lavoro saranno guidate da dei tutor, che saranno Isa Spinelli e Giampaolo Montanaro per quel che riguarda palazzo Monacelle, Vito Manzari per quel che concerne la cura del verde, Felice Giovanni e un rappresentante dell'Associazione nazionale Carabinieri di Casamassima, per quel che attiene le scuole, Francesco Dammicco, presidente dell'Associazione nazionale Carabinieri della sezione di Casamassima, per quel che riguarda la cura e la manutenzione del cimitero.

L'amministrazione comunale, per il servizio civico relativo al 2016, ha messo a bilancio, e impegnato, 60.000 euro complessivi, dato che il relativo bando era stato predisposto e pensato – in questo primo anno di sperimentazione del progetto - per coprire i costi di lavoro di 100 impiegati. Le economie di bilancio già impegnate, quindi, serviranno – assieme ad altre risorse disponibili – a dar vita al servizio civico comunale anche il prossimo anno, il 2017. E tra quattro mesi, al termine di questa seconda fase del servizio, altre persone potranno accedere a questa progettualità. 

"Il servizio civico comunale – osserva l'assessore ai servizi sociali, Antonietta Spinelli – è un progetto molto importante, che si è concretizzato con ottimi risultati qui a Casamassima. Adesso lo stiamo riproponendo, perché la nostra amministrazione crede molto in questa iniziativa che ha provveduto ad avviare. I protagonisti del servizio civico comunale sono i nostri concittadini, coloro che vi prendono parte, realizzando lavori di tinteggiatura delle pareti, di giardinaggio o di piccola manutenzione degli edifici comunali. Interventi che nel recente passato si sono rivelati preziosi per la nostra comunità. Ringrazio la responsabile del servizio socio – culturale del Comune, Teresa Massaro, per il preziosissimo lavoro svolto, ma anche l'assistente sociale del segretariato sociale Floriana Susca, per l'insostituibile contributo. Un grazie sentito anche ai tutor".

"Il primo bando del servizio civico – osserva la dirigente del servizio socio-culturale del Comune, Teresa Massaro – è andato benissimo e ha prodotto ottimi risultati. Adesso lo stiamo proponendo nuovamente, certi di poter conseguire anche stavolta risultati analoghi. Ripartiamo con nuove squadre di lavoro, sicuri del fatto che i soggetti impegnati nel servizio sapranno cogliere nel migliore dei modi questa opportunità".  

Categoria: Notizie