Il sindaco di Casamassima firma l’ordinanza antibotti

 “La sicurezza e la quiete di cittadini e animali rappresentano un dovere per chi amministra”

Il Comune di Casamassima dice no ai botti in occasione delle festività natalizie e di fine anno. E’ stata firmata lunedì 19 dicembre, dal sindaco Vito Cessa, l’ordinanza che vieta l’utilizzo, dal 22 dicembre al 6 gennaio prossimi, di petardi, botti e artifici pirotecnici su tutto il territorio comunale.

Il provvedimento, emesso per tutelare la pubblica incolumità, la sicurezza urbana, il rispetto delle norme che regolano la convivenza civile, oltreché per garantire la protezione del patrimonio pubblico e degli animali presenti sul territorio casamassimese, vieta anche la vendita ambulante di ogni tipo di fuoco pirotecnico, e comunque la vendita di qualsiasi fuoco ai minori di 18 anni. Ma anche l’utilizzo di aree private, balconi, finestre e spazi analoghi, al fine di effettuare gli spari.

Nessun botto, artificio pirotecnico o petardo, dunque, potrà essere fatto esplodere o potrà essere acceso dal 22 dicembre al 6 gennaio.

“L’ordinanza antibotti – osserva il sindaco, Vito Cessa – è stata da me sottoscritta al fine di garantire la sicurezza e la quiete della cittadinanza e degli animali presenti sul nostro territorio. Ed è stata adottata anche per assicurare l’integrità delle cose, ed evitare che gli spari possano causare danni di qualsiasi natura. La sicurezza e l’incolumità sono diritti dei cittadini, che noi rappresentanti delle istituzioni abbiamo il dovere di tutelare”. 

Categoria: Notizie