Il 21 e 23 giugno a Casamassima la Festa della Musica

 La manifestazione, che arriva per la prima volta in città, animerà il centro storico

Casamassima si veste di musica e suoni.
E, per la prima volta, aderisce alla 'Festa della musica europea 2017', la manifestazione popolare che si tiene ogni anno, il 21 giugno, in numerose città di tutto il continente.
E' in programma domani 21 giugno pertanto, a partire dalle ore 19,00 nel centro storico casamassimese, l'appuntamento che intende celebrare questa ricorrenza.
L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Casamassima e organizzata dalla fondazione Monsignor Sante Montanaro e dall'associazione culturale – musicale Amadeus, con la collaborazione del conservatorio musicale Niccolò Piccinni di Bari, del circolo Arci 1984 e di altre associazioni e realtà locali, prevede cinque diversi punti del borgo in cui andranno in scena esibizioni musicali.
Vicoli, chiassi e chiese del centro storico ospiteranno, dunque, artisti e concerti.
Nello specifico, l'auditorium dell'Addolorata, in chiasso Carità, accoglierà tre appuntamenti: il duo per soprano e pianoforte con Valentina Leone Stella e Eufemia Manfredi; il duo per violino e pianoforte con Miriam Campobasso e il maestro Mario Valentino Scarangella; e ancora, il duo per flauto e pianoforte con Roman Gero e Yelyzaveta Zinevych.
Via Don Liborio invece, nel cuore del borgo antico, farà da cornice al 'Paredigma guitar quartet', con le chitarre di Antonio Simone Palmisano, Vito Luca Ressa, Gennaro Di Gennaro e Giorgio Mazza.
In via Farini, a pochi passi da questa seconda postazione dedicata al quartettto, ad allietare il pubblico saranno il violino, in un'esibizione da solista, di Giuseppe Antonio Palmiotti, e a seguire la chitarra di Francesco Mongelli.
In via Castello, Giovanni Tricarico proporrà un concerto per hang, un particolarissimo strumento a percussione diretta, di forma lenticolare.
In piazza Delfino, inoltre, avrà luogo il concerto del coro polifonico dell'associazione 'La vita è un inno, cantalo', sotto la direzione del maestro Pietro Barbieri e, a seguire, 'About Mariposas', lo spettacolo per chitarra e voce di Giuliana Schiavone.
Un calendario fitto, quello predisposto dagli organizzatori, per dar vita a una manifestazione il cui obiettivo è quello di trasmettere un messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità.
La manifestazione proseguirà anche due giorni dopo, venerdì 23 giugno, all'auditorium dell'Addolorata, con una maratona pianistica dal tema 'Un mondo romantico', con musiche tratte da opere di Fryderyk Chopin, Franz Liszt, Franz Schubert, Johannes Brahms e Felix Mendelssohn. 

 

Categoria: Notizie