EMERGENZA CALDO

Alcuni suggerimenti

Vista l'ondata di caldo degli ultimi giorni, e quella prevista per i prossimi, al fine di aiutare le persone più a rischio (anziani al di sopra dei 65 anni, persone affette da malattie croniche, disabili, bambini al di sotto dei 4 anni e persone che fanno uso sistematico di farmaci), qui di seguito si danno alcune informazioni utili.

Le raccomandazioni per alleviare i malesseri provocati dal caldo sono:

Ripararsi la testa con un cappello leggero a falde larghe.
In auto usare tendine parasole.
Indossare indumenti chiari, non aderenti, di cotone o lino, in quanto le fibre sintetiche impediscono la traspirazione.
Bere almeno due litri di acqua al giorno
 e mangiare molta frutta fresca, che contiene fino al 90% di acqua. Gli anziani devono bere anche se non se ne sentono il bisogno, privilegiando l’acqua del rubinetto, che ha le caratteristiche chimico-fisiche ideali per reintegrare in modo adeguato gli elettroliti persi con il sudore.
Fare molta attenzione alla corretta conservazione degli alimenti deperibili (latticini, carni, dolci con creme, gelati, ecc.), in quanto le temperature ambientali elevate favoriscono la contaminazione degli alimenti che può determinare patologie gastroenteriche anche gravi.
Evitare l’esposizione all’aria aperta nelle ore più calde
 delle giornate in cui viene previsto un rischio elevato per le successive 24-48 ore (livelli 2 e 3 del bollettino della Protezione civile), deve essere ridotta l’esposizione all’aria aperta nella fascia oraria compresa tra le 12.00 e le 18.00. In particolare, è sconsigliato l’accesso ai parchi ed alle aree verdi ai bambini molti piccoli, agli anziani, alle persone non autosufficienti o alle persone convalescenti.
Chi soffre di diabete deve esporsi al sole con cautela, onde evitare ustioni serie, a causa della minore sensibilità al dolore.
Evitare l’attività fisica intensa
 all’aria aperta durante gli orari più caldi della giornata.
Evitare continui passaggi dagli ambienti caldi a quelli più freschi
, soprattutto se si soffre di una malattia respiratoria.
È buona regola coprirsi ogni volta che si deve passare da un ambiente caldo a uno più freddo e ventilato.


Si consiglia inoltre di:
aerare la casa nelle ore notturne,
evitare l'ingresso diretto dei raggi solari durante il giorno chiudendo imposte e finestre,
usare se possibile condizionatori o ventilatori,
indossare indumenti leggeri in lino o cotone ed evitare quelli sintetici, coprendosi la testa quando si esce in giornate particolarmente assolate. 

È preferibile uscire di casa nelle ore meno calde della giornata, quindi fino alle 11,00 e dalle 18,00 in poi, e di tenere sempre a portata di mano un numero da chiamare in caso di emergenza:

- Sistema emergenza Urgenza Sanitaria - 118
- Comando Polizia Municipale Casamassima - Pronto intervento - 080671414

- ASERC Casamassima - 080 679092 - 3202474608

Si raccomanda, infine, di rivolgersi al medico di famiglia per informazioni su ulteriori forme di assistenza.

Link utili

 

Categoria: Notizie