PULIZIA DELLE AREE PERIFERICHE DEL PAESE

Il Commissario dispone un intervento straordinario.

La raccolta differenziata, partita all'inizio di quest'anno, ha prodotto notevoli vantaggi sotto l'aspetto del decoro urbano per effetto della eliminazione dei cassonetti agli angoli delle strade.

Tuttavia, nonostante il raggiungimento di una percentuale di raccolta che supera l'ottanta per cento, a farne le spese sono le zone periferiche.

Infatti è proprio in periferia che i cittadini più indisciplinati, lontani da occhi indiscreti, si disfano dei sacchetti di immondizia lanciandoli dalle auto in corsa.

Tale comportamento, irresponsabile e tutt'altro che civile, non solo è di pessimo esempio, ma provoca un senso di disagio e disapprovazione nei confronti di chi, invece, la raccolta la fa sul serio.

Seppure limitatamente e compatibilmente alle risorse economiche disponibili, ad arginare il vergognoso fenomeno è intervenuto con decisione il Commissario Straordinario Dott. ALDI, mediante l'adozione di varie misure correttive e preventive, anche se nei confronti dell'inciviltà di taluni cittadini poche sono le misure precauzionali da adottare.

Infatti, con delibera nr. 47 del 23 ottobre 2017 - atto di indirizzo al Comandante della Polizia Locale Dott. ERAMO - il Commissario ha disposto l'affidamento alla Ditta COGEIR dell'intervento relativo alla pulizia delle aree esterne del paese, che prevede la rimozione dei rifiuti depositati incautamente sul ciglio delle strade, per la durata di due mesi.

Il programma di raccolta extra, sarà concordato settimanalmente affinché venga effettuata una verifica preventiva e successiva da parte del personale della Polizia Locale, finalizzata alla constatazione dell'esatto adempimento del servizio.

Inoltre, allo scopo di sanzionare i cittadini che perseverano nel lancio dei sacchetti, saranno posizionate numerose foto trappole che serviranno ad immortale gesti scellerati, nei confronti dei quali saranno emessi provvedimenti sanzionatori.

Categoria: Notizie