Registro comunale per il deposito delle disposizioni anticipate di trattamento

Approvato il regolamento

Sulla Gazzetta Ufficiale del 16 gennaio 2018 n. 12, è stata pubblicata la legge 22 dicembre 2017 n. 219, intitolata «Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento», la quale è entrata in vigore il 31 gennaio 2018.

L’articolo 4 della suddetta legge, dispone che ogni persona maggiorenne,,capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso il DAT (Disposizioni Anticipate di Trattamento), esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari.

Le DAT devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dell’Ufficio dello Stato Civile del comune di residenza del disponente medesimo.

Con le medesimi forme, le DAT sono rinnovabili, modificabili e revocabili in ogni momento.

Le DAT sono esenti dall’obbligo di registrazione, dall’imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.

Il soggetto che detta il suo biotestamento può designare una persona di sua fiducia (il “fiduciario”), che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie: il fiduciario deve essere una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, la quale può accettare la nomina sottoscrivendo le DAT o con atto successivo.

Con deliberazione commissariale adottata con i poteri del Consiglio Comunale nr. 6 del 14 febbraio 2018, il Comune di Casamassima si è dotato, in attesa di specifiche disposizioni ministeriali, di apposito regolamento.

I cittadini interessati potranno, quindi, rivolgersi presso l’ufficio di Stato Civile per ogni informazione e/o per rendere consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento.

Categoria: Notizie