La ciliegia come strumento per valorizzare il territorio

Se ne è parlato venerdì 4 novembre alle Officine Ufo

E’ stato il progetto più votato nell’ambito del bilancio partecipativo. E' stato il tema di un convegno svoltosi venerdì 4 novembre scorso presso l’auditorium delle Officine Ufo, in via Amendola, a Casamassima. ‘Il Giardino dei ciliegi, una rete di imprese per valorizzare il territorio: produttori, stakeholder, cittadini attivi’ è stato oggetto del dibattito, patrocinato dal Comune e organizzato dal gruppo ‘Promozione&Sviluppo’ che è stato protagonista del bilancio partecipativo, in calendario alle Officine Ufo.

Hanno preso parte all’appuntamento il sindaco Vito Cessa, l’assessore alle attività produttive e alle politiche agricole, Rocco Bagalà, il presidente dell’ordine agronomi  e forestali della provincia di Bari, Dott. Oronzo Milillo, l’esperto di reti d’impresa, Gaetano Mele, Gennaro Gigli del gruppo ‘Promozione&Sviluppo’, oltre ad agronomi e ad associazioni di categoria.

In particolar modo, il presidente Milillo è intervenuto sull’importanza di una produzione di qualità e le prospettive nazionali e internazionali del prodotto ciliegia’, Mele sugli ‘Strumenti per la costituzione della rete a Casamassima’, Gigli, invece, ha presentto il progetto ‘Il giardino dei ciliegi’, mentre le associazioni di categoria hanno relazionato su ‘Punti di forza e di debolezza della cerasicoltura’, mentre gli agronomi si sono concentrati su ‘Produzione e commercializzazione, e sull’importanza del professionista e della rete’.

Moderatrice del convegno, Luna Pastore.