Partiti due progetti di sostegno didattico ed educativa di strada

Sono sostenuti dall’assessorato ai servizi sociali del Comune 

Hanno preso il via nei giorni scorsi due progetti legati al sociale. Il primo intende offrire sostegno didattico a bambini e ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento e bisogni educativi speciali; il secondo, invece, rivolto ai minori, è legato all’educativa di strada.

Il programma di sostegno didattico consentirà a 12 studenti delle scuole casamassimesi di seguire un percorso di formazione e supporto didattico personalizzato, attraverso incontri che avranno luogo tre volte a settimana a Monacelle. Il progetto dell’educativa di strada, invece, prevede iniziative, spettacoli, laboratori e attività itineranti di vario genere, che saranno realizzati per le strade cittadine e nelle zone più periferiche. Questo al fine di avvicinare le istituzioni ai giovani casamassimesi che spesso frequentano la strada. Per entrambi i progetti il Comune ha investito oltre 20.000 euro.

“Attraverso queste due iniziative – osserva l’assessore ai servizi sociali, Angela Di Donna – contiamo di dare un importante aiuto a giovani e ragazzi della nostra città. Sono sempre stata convinta del fatto che un’istituzione, nel nostro caso il Comune, abbia il dovere di favorire l’integrazione e di contrastare il possibile isolamento di tutti i suoi cittadini. Dando vita a questi due progetti, pertanto, ritengo si sia fatto un passo in questa direzione”.