Violazioni al codice della strada: verbali di accertamento

Il cittadino che riceve la notifica di un verbale di accertamento per violazioni del Codice della Strada, può presentare ricorso al Prefetto attraverso la Polizia Municipale o al Giudice di Pace competente per territorio, entro 60 giorni dalla notifica del verbale.

Se l'Autorità prefettizia o il Giudice di Pace riconoscono la validità del ricorso, il verbale viene archiviato.

Se il ricorso viene respinto, l'importo della multa è raddoppiato.

Il conducente può, in ogni caso, rivolgersi all'Ufficio Polizia Stradale per ottenere informazioni in merito al contenuto dei verbali di accertamento, al ritiro della patente e/o del libretto di circolazione.

Come si fa?

Il cittadino che vuole fare ricorso averso al verbale di contestazione al Codice della Strada, deve presentare una domanda in carta semplice indirizzata al Prefetto di Bari per il tramite del Comando di Polizia Municipale o al giuduce di Pace competente sul territorio.

Costi

Nessuno.

A chi rivolgersi

Polizia Municipale